Termosifone Perde Acqua – Come Risolvere il Problema

Tra i malfunzionamenti che si verificano nell’impianto di riscaldamento domestico ci sono le perdite di acqua dai termosifoni. È un’eventualità che si verifica soprattutto a inizio stagione, quando si accendono per le prime volte i riscaldamenti, ma può succedere anche che queste perdite si presentino anche a impianto spento, vediamone le cause.

Davanti alla perdita di acqua dal termosifone spesso si ha paura di affrontare i costi della chiamata dell’idraulico, in realtà alcune volte la soluzione è molto più semplice di quel che si pensi e può essere messa in pratica da chiunque. La perdita d’acqua dal termosifone potrebbe essere, infatti, legata alla pressione della caldaia.

In pochi si ricordano di regolarla a dovere e si trovano quindi ad affrontare numerosi disagi, che richiedono davvero pochi minuti per essere risolti. La pressione della caldaia deve essere compresa tra 1.5 e 2 bar, sopra o sotto queste cifre causa delle problematiche. La perdita d’acqua è generalmente legata a una pressione troppo alta. Per risolvere è sufficiente aprire il rubinetto rosso che si trova nella parte inferiore della caldaia e far uscire pian piano l’acqua, finché la pressione non si assesta sui valori giusti.

Se il problema non è la pressione, può essere legata alla guarnizione del termosifone. Con il tempo queste si usurano. La prima prova che si può fare è stringere delicatamente e con molta attenzione i raccordi, che potrebbero essersi allentati. Stessa cosa per il dado che si trova dietro la maniglia di plastica, sempre con molta attenzione e senza stringere troppo.

Se il problema persiste occorre sostituire la guarnizione e quindi bisogna chiamare un tecnico esperto che effettui questa operazione senza causare ulteriori danni.