Come Risparmiare sulle Spese del Ritorno a Scuola

Vediamo come risparmiare sulle spese per il ritorno a scuola.

Fate una lista
Tornati dalle vacanza, è bene fare un giretto nella stanza di vostro figlio e fare una lista di quello che è davvero necessario per il corredo scolastico. In questo modo non comprerete cose non necessarie e non spenderete inutilmente.

Non seguite le mode.
Una delle prime regole per risparmiare è quella di non seguire le mode del momento. Cercate quindi di dissuadere i vostri figli dal volere zaini e astucci firmati o di cartoni animati e bambole. Così facendo sarete in grado di pagare la metà per la stessa qualità di uno zaino delle Winx o di Ben Ten. Inoltre, se il vostro bambino è ancora contento con quello che avete acquistato l’anno precedente, è anche possibile lavare lo zaino e l’astuccio con una miscela di acqua, alcool e sapone di marsiglia: spazzolate lo zaino ben bene con la miscela, lasciatela agire per un po’ e dopo lavatela via con acqua tiepida. Tutto sarà come nuovo!

No alle cartolerie
Se avete bisogno di penne, quaderni, matite e quant’altro, vi consigliamo di non andare in cartolerie e cartolibrerie per acquistarli. Infatti, recandovi negli ipermercati, dove molte offerte “scolastiche” sono attive in questo periodo, risparmierete fino al 30% comprando quantità maggiori di prodotti!
Se avete quaderni non finiti degli scorsi anni, potete insegnare a vostro figlio a utilizzarli come fogli di appunti o quaderni di brutta copia. Anche l’ambiente vi ringrazierà.

Rinviate gli acquisti per il corredo
Se avete già lo zaino e l’astuccio e un paio di quaderni per iniziare, potrete comodamente rinviare gli acquisti per il corredo dopo l’inizio della scuola. Infatti nel periodo tra metà luglio e fine settembre, i prezzi della cancelleria sono strategicamente più alti, poichè è il periodo in cui più gente acquisterà questi prodotti. Aspettando però ottobre oppure novembre per fare un rifornimento, vi converrà maggiormente senza rimetterci.

Online e usato: le nuove frontiere del risparmio
Potrete acquistare quaderni, penne e tanto altro a prezzi vantaggiosi anche cercando online. Novità di questi ultimi paio d’anni poi, è l’acquisto dei libri di testo online.
Molti siti, tra cui www.libraccio.it, www.libreriascolastica.it e www.unilibro.it, offrono una sezione speciale in cui acquistare tutti i libri di testo della vostra scuola e i dizionari con sconti fino al 15%. Alcuni di questi siti offrono anche gli stessi libri usati con sconti fino al 40%! Così sarete sicuri dsi poter confrontare i prezzi e risparmiare davvero su quello che è l’acquisto più costoso e importante per il rientro a scuola.
Anche far visita a i mercati dell’usato e rivendere i libri non più in uso, ammortizzeranno le spese. Inoltre potreste anche considerare di scambiare i libri con amici e parenti oppure potreste informarvi – e magari lanciare l’iniziativa- sulle possibilità di book-sharing (comprare e condividere un libro col compagno di banco) nella classe di vostro figlio. Così da risparmiare coinvolgendo anche altre famiglie.