Come Creare una Rete Locale

Tutti i nuovi dispositivi hi-tech hanno ormai bisogno di una connessione a Internet per funzionare correttamente e aumentare le loro potenzialità. Questo mini corso nasce proprio con l’intento di guidarci passo passo nella realizzazione di una rete locale domestica: vedremo come configurare i vari device in maniera adeguata, risolvendo così problemi dovuti a impostazioni errate o non propriamente indicate. Solo così potremo connetterli a Internet e metterli in comunicazione tra loro. Partiremo con un accenno alla struttura di una tradizionale rete locale, per poi passare ad assegnare ai nostri dispositivi un indirizzo IP statico in modo da mantenere la nostra rete stabile e sicura. I passi successivi illustreranno come trasferire e riprodurre, in streaming, file multimediali tra computer e smartphone Android. Seguendo le dritte dei nostri esperti saremo quindi in grado di connettere tutti i dispositivi multimediali alla rete domestica, permettendoci così di stampare, ascoltare musica e trasferire file da un dispositivo ad un altro senza intoppi.

Prima di cominciare è bene ricordare che ogni rete LAN è identificata da un indirizzo IP: per poter funzionare correttamente, quindi, ogni dispositivo connesso ad essa deve disporre di un suo indirizzo IP valido e univoco. Senza scendere nel dettaglio, ci basti sapere che, per convenzione, la classica LAN domestica, composta da un modem/router, alcuni smartphone e uno più computer, viene rappresentata dall’indirizzo IP: 192.168.1.0. Dopodiché, ogni dispositivo che accede alla rete può registrarsi usando e occupando un indirizzo IP compreso tra il 192.168.1.1 e il 192.168.1.254. Sulla base di queste informazioni, assegneremo il primo indirizzo disponibile (192.168.1.1) al router, mentre agli altri dispositivi assegneremo un IP crescente 192.168.1.2, 192.168.1.3, 192.168.1.4 e così via. La nostra rete può supportare fino ad un massimo di 254 dispositivi.

Ecco la procedura da seguire per configurare un indirizzo IP statico ad un computer dotato di sistema operativo Windows.

Accediamo al Centro connessione di rete e condivisione di Windows: selezioniamo semplicemente con il tasto destro del mouse l’icona della rete (Ethernet o Wi-Fi ) posta sulla barra degli strumenti in basso, di fianco l’orologio di sistema, e clicchiamo sulla voce omonima.
Nel Centro connessione di rete e condivisione possiamo visualizzare l’elenco di tutte le connessioni attive: nel nostro esempio, il PC è connesso ad una rete dal nome (SSID) TPLINK. Per accedere alle proprietà, facciamo doppio clic sulla connessione attiva: Wi-Fi (TP-LINK).
Nella schermata di riepilogo vengono visualizzate le informazioni utili a valutare lo stato di salute della rete: la velocità e la qualità della connessione, la quantità di byte trasferiti e altri valori. Clicchiamo sul pulsante Proprietà per accedere alle impostazioni avanzate.

La connessione utilizza gli elementi seguenti, selezioniamo Protocollo Internet versione 4 (TCP/IPv4) e clicchiamo Proprietà. Gli utenti più smanettoni possono modificare (se la configurazione di rete lo supporta) anche il nuovo Protocollo Internet versione 6.

Assegniamo 192.168.1.2 come Indirizzo IP al primo computer, 192.168.1.3 al secondo e così via. L’IP è l’unico valore che varia a seconda del device, gli altri parametri, come Gateway (192.168.1.1), Subnet Mask (255.255.255.0) e Server DNS (8.8.8.8 e 8.8.4.4) restano invariati.

Analogamente a quanto visto sui computer con sistema operativo Windows, impareremo ora a configurare anche gli smartphone e i tablet dotati del sistema operativo di Google. Pochi tocchi e saremo in rete!.
Dal menu Applicazioni/Impostazioni attiviamo la voce Wi-Fi e connettiamoci alla LAN. Ci verrà chiesto di inserire la chiave WPA/WPA2: digitiamo quella predefinita da 16 cifre del router WiFi o, se l’abbiamo modificata, quella scelta da noi.
Torniamo alla lista delle reti Wi-Fi disponibili, tocchiamo e teniamo premuto il dito sul nome della nostra rete: nella nuova schermata che appare scegliamo la voce Modifica rete, per accedere alle proprietà della connessione e impostare i corretti parametri di rete.
Spuntiamo Mostra opzioni avanzate e assegniamo Statico a Impostazioni IP. Usiamo il solito schema di indirizzamento assegnando il primo IP disponibile: 192.168.1.3, 192.168.1.1 al Gateway e lasciamo la lunghezza del prefisso a 24. Come DNS usiamo 8.8.8.8 e 8.8.4.4.

La configurazione è completata.